Il valore del brand

Cos’è un brand? Per tutti quelli ( ormai pochi a dir la verità) che non sanno ancora cosa sia, traduciamo noi: il brand ( termine di importazione anglosassone) è un marchio relativo ad una linea di prodotti. Questi ultimi vengono creati da un’azienda. Dietro ad un marchio, dunque, non c’è solo un nome, più o meno noto, ma una realtà aziendale fatta di persone che attraverso il talento, le idee,ma anche sacrifici e rinunce, hanno saputo condividere gli stessi obiettivi ed ideali, trasformandoli in prodotti. Se per una cerimonia si decide di acquistare un gioiello in cui è impresso il logo (originale) di un determinato marchio, è perché quel marchio rappresenta un simbolo: di fiducia, di buon gusto, di qualità, giustificata anche dal giusto prezzo. Attorno ad un brand, dunque, ruota un mondo fatto di individui che hanno creduto nel valore delle idee, contribuendo, con il loro prodotto,a costruire un solido rapporto di credibilità con il consumatore finale. Un’azienda, si sa, non è fatta solo di numeri e bilanci di fine anno, ma di persone, con capacità ed attitudini, che giorno, dopo giorno, costruiscono , attraverso le loro creazioni, il valore del proprio marchio, presentandolo al cliente finale affinchè possa essere apprezzato ed acquistato. Le strategie di vendita di recente diffusione, stanno puntando sul brand management per riuscire a rendere gradito il prodotto al consumatore e per aumentare le vendite.

Si comunica con il potenziale mercato di acquirenti,promuovendo il marchio, esponendolo e sponsorizzandolo, per alimentare nell’inconscio collettivo, quel rapporto di fiducia instauratosi nel tempo con l’azienda produttrice. Si tratta di sforzi tesi ad aumentare il valore del marchio, ma certi risultati non si ottengono dall’oggi al domani, non basta una sistematica e reiterata campagna di sponsorizzazione per creare un marchio di successo. Ci vogliono il lavoro, le idee, le persone, con tutta la passione che hanno dentro e che vogliono esprimere e trasmettere nei risultati finali. Il valore del brand si costruisce nel tempo,come un edificio dalle fondamenta solide ed indistruttibili, capace di resistere ad avversità atmosferiche e calamità naturali. La recente crisi economica e la concorrenza selvaggia esplosa in moltissimi settori, hanno messo in ginocchio parecchie aziende, ma non tutte. I marchi veramente solidi, hanno saputo resistere, perché solide erano le persone che li alimentavano. Si tratta di aziende che hanno costruito il loro successo credendo nel valore del talento, nel rispetto degli altri, senza inseguire il profitto a tutti i costi, ma piuttosto, l’attenzione verso il cliente finale, l’assistenza post vendita, il buon rapporto qualità-prezzo, lo studio di prodotti inediti, frutto della conoscenza del mercato e delle nuove tecnologie. Non si tratta di imprese eroiche, ma di impegno quotidiano, realizzato grazie ad uno staff accomunato da un grande senso di appartenenza. La coesione in azienda, crea il valore del prodotto, arricchito da un circuito virtuoso che va dal fornitore di materie prime, al trasformatore e poi al produttore, al progettista ed, infine, al comunicatore. La comunicazione, anche globale, è l’ultimo gradino, di un percorso dove il riconoscimento economico è il meritato risultato dell’affidabilità che l’azienda ha saputo costruire partendo dalle giuste idee.

Idee che le nuove tecnologie permettono di esportare in tutto il mondo ed il prodotto ne è il principale veicolo che racchiude in sè anche il talento e le idee di intere generazioni che in esse e per esse hanno creduto e combattuto. Ma il prodotto è anche buon gusto, stile, genialità a cavallo tra cultura e tradizione. Questi gli ingredienti che hanno reso il design italiano, leader indiscusso, in tutto il mondo, come accade nel settore dell’arredo per farmacie, rappresentato dalla Guido Sartoretto Verna SRL. In lizza da oltre 40 anni, con uffici e showrooms a Roma e Torino, l’azienda ha saputo dosare nelle soluzioni d’arredo, buon gusto, genialità, attenta selezione dei materiali e dello staff, innovazione, attenzione per il cliente finale e buon rapporto qualità-prezzo. Il marchio vale, quanto la stessa azienda, che è stata capace di crearlo ed affermarlo sul mercato. Senza eroismi o strane coercizioni economiche, ma con semplicità e serietà. Il che, nel nostro tempo “affamato” di valori veri, non è poco.

Cos’è un brand? Per tutti quelli ( ormai pochi a dir la verità) che non sanno ancora cosa sia,traduciamo noi: il brand ( termine di importazione anglosassone) è un marchio relativo ad una lineadi prodotti. Questi ultimi vengono creati da un’azienda. Dietro ad un marchio, dunque, non c’è soloun nome, più o meno noto, ma una realtà aziendale fatta di persone che attraverso il talento, le idee,ma anche sacrifici e rinunce, hanno saputo condividere gli stessi obiettivi ed ideali, trasformandoliin prodotti. Se per una cerimonia si decide di acquistare un gioiello in cui è impresso il logo(originale) di un determinato marchio, è perché quel marchio rappresenta un simbolo: di fiducia, dibuon gusto, di qualità, giustificata anche dal giusto prezzo. Attorno ad un brand, dunque, ruota unmondo fatto di individui che hanno creduto nel valore delle idee, contribuendo, con il loro prodotto,a costruire un solido rapporto di credibilità con il consumatore finale. Un’azienda, si sa, non è fattasolo di numeri e bilanci di fine anno, ma di persone, con capacità ed attitudini, che giorno, dopogiorno, costruiscono , attraverso le loro creazioni, il valore del proprio marchio, presentandolo alcliente finale affinchè possa essere apprezzato ed acquistato. Le strategie di vendita di recentediffusione, stanno puntando sul brand management per riuscire a rendere gradito il prodotto alconsumatore e per aumentare le vendite. Si comunica con il potenziale mercato di acquirenti,promuovendo il marchio, esponendolo e sponsorizzandolo, per alimentare nell’inconsciocollettivo, quel rapporto di fiducia instauratosi nel tempo con l’azienda produttrice. Si tratta disforzi tesi ad aumentare il valore del marchio, ma certi risultati non si ottengono dall’oggi aldomani, non basta una sistematica e reiterata campagna di sponsorizzazione per creare un marchiodi successo. Ci vogliono il lavoro, le idee, le persone, con tutta la passione che hanno dentro e chevogliono esprimere e trasmettere nei risultati finali. Il valore del brand si costruisce nel tempo,come un edificio dalle fondamenta solide ed indistruttibili, capace di resistere ad avversitàatmosferiche e calamità naturali. La recente crisi economica e la concorrenza selvaggia esplosa inmoltissimi settori, hanno messo in ginocchio parecchie aziende, ma non tutte. I marchi veramentesolidi, hanno saputo resistere, perché solide erano le persone che li alimentavano. Si tratta diaziende che hanno costruito il loro successo credendo nel valore del talento, nel rispetto degli altri,senza inseguire il profitto a tutti i costi, ma piuttosto, l’attenzione verso il cliente finale, l’assistenzapost vendita, il buon rapporto qualità-prezzo, lo studio di prodotti inediti, frutto della conoscenzadel mercato e delle nuove tecnologie. Non si tratta di imprese eroiche, ma di impegno quotidiano,realizzato grazie ad uno staff accomunato da un grande senso di appartenenza. La coesione inazienda, crea il valore del prodotto, arricchito da un circuito virtuoso che va dal fornitore di materieprime, al trasformatore e poi al produttore, al progettista ed, infine, al comunicatore. Lacomunicazione, anche globale, è l’ultimo gradino, di un percorso dove il riconoscimento economicoè il meritato risultato dell’affidabilità che l’azienda ha saputo costruire partendo dalle giuste idee.Idee che le nuove tecnologie permettono di esportare in tutto il mondo ed il prodotto ne è ilprincipale veicolo che racchiude in sè anche il talento e le idee di intere generazioni che in esse eper esse hanno creduto e combattuto. Ma il prodotto è anche buon gusto, stile, genialità a cavallotra cultura e tradizione. Questi gli ingredienti che hanno reso il design italiano, leader indiscusso, intutto il mondo, come accade nel settore dell’arredo per farmacie, rappresentato dalla GuidoSartoretto Verna SRL. In lizza da oltre 40 anni, con uffici e showrooms a Roma e Torino, l’aziendaha saputo dosare nelle soluzioni d’arredo, buon gusto, genialità, attenta selezione dei materiali edello staff, innovazione, attenzione per il cliente finale e buon rapporto qualità-prezzo. Il marchiovale, quanto la stessa azienda, che è stata capace di crearlo ed affermarlo sul mercato. Senza eroismio strane coercizioni economiche, ma con semplicità e serietà. Il che, nel nostro tempo “affamato” divalori veri, non è poco.

Rosalba Mancuso

 

By | 2021-05-13T16:26:41+02:00 Giugno 21st, 2013|Marketing farmacia, Non categorizzato|Commenti disabilitati su Il valore del brand

About the Author:

Fiona Sartoretto Verna
Architect, Landscape architect and painter I lived for several years in the United States where I worked in the East Coast. Married to an American with two children, I travel around the world looking for innovative concepts for pharmacies. I am one of the current owners of Sartoretto Verna Srl with headquarters in Rome, Italy, where I live. We have offices and showrooms in Turin, Northern Italy. During the last 10 years I have gained a lot of experience working with the most important pharmacy chains in the world in particular in the Middle East, diffusing the notion of the pharmacy for the community and for the people made of smiles and professionalism knocking down the idea of cold and dreary drugstores. I believe in a pharmacy where people enjoy spending their time, where they are pampered, consoled and advised on specific products that are available for every one of us. This can be achieved in an attractive environment, full of clear and orderly communication. Passion is at the heart of everything I do and I try to let this come through in my work helping managers and owners of chains with a 360 ° consultancy which involves my creative side as well as marketing and management.